Home >> La Fondazione >> I nostri primi 25 anni

Contenuto

I nostri primi 25 anni

fondazione25

Segrate, 18 settembre 2015
Messaggio del Presidente 
 
Era il 18 settembre del 1990 quando la Fondazione IBM Italia riceveva il riconoscimento della personalità giuridica da parte del Presidente della Repubblica Italiana. 
Oggi la Fondazione compie 25 anni. 
IBM si è sempre distinta nel campo del sociale. La costituzione della fondazione ha rappresentato una novità assoluta in un periodo in cui in Italia non erano presenti altre organizzazioni espressione di grandi imprese globali. La nostra Fondazione IBM Italia è un'eccezione anche nel nostro scenario globale, infatti è l’unica che lega il nome di un Paese a quello della IBM. 
L’idea di costituire una Fondazione italiana nasceva sulla base di una duplice convinzione. 
La prima era la consapevolezza che, oltre a favorire l’innovazione del paese con i propri prodotti e servizi e a trasmettere cultura informatica nella società italiana, da una grande impresa radicata nella realtà locale fosse corretto aspettarsi un contributo non direttamente legato al business. 
La seconda era la considerazione che per rendere tale contributo efficace, non fosse più sufficiente limitarsi a sostenere iniziative sviluppate da altri, al contrario occorreva mettersi in gioco direttamente, con le proprie competenze distintive. 
In questi 25 anni questa convinzione si è andata rafforzandosi. 
Nel ripercorrerli si ha immediatamente l’idea di quanto la nostra azienda è stata in grado di trasferire valore al nostro Paese in termini di competenze, titoli dei volumi pubblicati, tanti progetti realizzati dedicati alla scuola e alla formazione, promozione dell’uso delle tecnologie per la conservazione e la valorizzazione dei beni culturali, interventi in ambito sociale e studi sul lavoro. 
Quanto realizzato è frutto di continue interazioni, dalle collaborazioni con prestigiose istituzioni e con esperti, studiosi nazionali e internazionali, alle partnership sviluppate con organizzazioni non profit fino ai progetti sperimentali realizzati nella scuola. La Fondazione ha dato molto spesso vita a un modello innovativo di collaborazione pubblico-privato che ha arrichito anche la nostra azienda, consentendole di restare in sintonia con l’evoluzione sociale e culturale del Paese. 
Oggi, grazie ai progetti realizzati e alle competenze che è in grado di mettere in campo, la Fondazione IBM Italia vuole continuare ad essere un patrimonio per il Paese, a conferma del forte radicamento nazionale di un’azienda globale che ha ormai superato il traguardo del primo secolo di vita trasformandosi senza sosta. 
Proprio da questo viaggio, che si riflette anche nelle più recenti iniziative sviluppate dalla Fondazione, scaturisce il contributo di maggiore valore - e nel lungo periodo più stabile – per la società italiana, che si trova ad avere quanto di più innovativo e tecnologicamente avanzato è oggi disponibile. Sono nati così i programmi a sostegno del mondo no profit, le applicazioni mobili per i beni culturali, l’uso degli analytics, la gestione di grandi quantità di dati relative a importanti fenomeni sociali o quelli per trasferire competenze al terzo settore. 
Sappiamo che ogni ricorrenza è anche un’occasione per guardare al futuro, per coglierne i tratti distintivi e capire in quali direzioni muoversi. Non è perciò casuale che per celebrare la ricorrenza dei primi 25 anni abbiamo pensato di coinvolgere 25 giovani laureati selezionati dalle migliori università italiane. Con il progetto “25 x 25 Talenti”, dal prossimo 20 settembre prenderà il via un percorso formativo e collaborativo con l’obiettivo di applicare la tecnologia a problematiche sociali di particolare criticità, facendo leva sulla creatività e sulla voglia di fare dei giovani. 
Questo per noi è il modo migliore per una celebrazione che vuole essere un giusto riconoscimento per quanto realizzato e per i traguardi che abbiamo davanti.

Nicola Ciniero

Presidente Fondazione IBM Italia 

Condividi

Fondazione IBM ITALIA

Via de' Lucchesi, 26
00187 Roma

email: fondazione@it.ibm.com
tel. 06 6793970 - fax 06 6798684